fbpx

Il Ricorso

Il Ricorso2020-09-07T23:38:27+02:00

Il Comitato Iovotofuorisede ha deciso di intraprendere un’iniziativa giudiziaria parallela ai già molti sforzi parlamentari. L’obiettivo di questa azione è sollevare una questione di legittimità costituzionale sulla legislazione in tema di modalità di esercizio del voto, così da spingere il Parlamento a legiferare per sanare il pregiudizio ai principi costituzionali in tema di voto.

Poiché in Italia non è possibile adire direttamente la Corte Costituzionale da parte dei cittadini, per portare la questione all’attenzione della Consulta è necessario preliminarmente radicare una causa civile.

Ecco perché il Comitato, con il supporto legale di un pool di professionisti, ha elaborato e già depositato presso il Tribunale di Palermo un primo ricorso pilota.
Il ricorso di Palermo è stato promosso per conto di un gruppo di elettori che, in occasione delle elezioni politiche del 2018, trovandosi domiciliati per ragioni di studio o lavoro in un luogo diverso da quello di residenza sono stati costretti a sostenere ingenti spese di viaggio per poter usufruire del proprio diritto di voto oppure hanno dovuto rinunciare del tutto a prendervi parte non potendo sostenere tali costi.

Il prossimo obiettivo del Comitato, con il sostegno di The Good Lobby, sarà l’instaurazione di altre cause analoghe al ricorso pilota in diverse città italiane, così da dare voce ad altri elettori illegittimamente esclusi dalla possibilità di esprimere il proprio voto nei termini garantiti dalla nostra Costituzione.

A tal fine, in occasione della celebrazione del prossimo referendum d’autunno, organizzeremo una campagna nazionale d’informazione e di raccolta fondi per consentire ai ricorrenti interessati di prendere parte all’iniziativa senza sostenere in proprio alcun costo.

Sostieni il comitato IoVotofuoriSede

In cosa consisterà l’azione legale?

Grazie alla nostra iniziativa verranno radicati diversi giudizi ordinari in varie città italiane, tutti introdotti con atti giudiziari del medesimo tenore nei confronti del Governo nella persona del Presidente del Consiglio dei Ministri e del Ministero degli Interni.

In tali giudizi compariranno come ricorrenti cittadini che per motivi di studio e/o lavoro e/o altro si trovavano domiciliati, all’epoca delle elezioni, in un comune diverso da quello di residenza e che abbiano dovuto sostenere delle spese di viaggio per poter rientrare presso la propria residenza al fine di esercitare il diritto di voto o a causa di esse non abbiano potuto prendervi parte.

I giudizi avranno ad oggetto la richiesta di rimborso delle spese sopportate dai ricorrenti per ritornare nel proprio comune di residenza a votare.

Anche per coloro che non hanno potuto votare in ragione dell’eccessivo ammontare dei costi di viaggio sarà possibile partecipare al ricorso.
Per questa seconda categoria di ricorrenti si chiederà l’accertamento della lesione del diritto del voto come protetto dalla Costituzione, la quale impone al legislatore di non subordinare il suo esercizio ad oneri economici.

Sostieni il comitato IoVotofuoriSede

Non puoi votare e vuoi partecipare al ricorso?

Se vuoi partecipare al ricorso di Iovotofuorisede, scrivici tramite il form indicato e un membro del nostro team legale ti ricontatterà per spiegarti tutti i dettagli dell’iniziativa

Nome *
Cognome *
Email*
Città di residenza*
Regione di residenza*
Città di domicilio*
Regione di domicilio*

Telefono*

Inviando questo form accetti il trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy


Torna in cima